Santuario di Romituzzo

  Il VANGELO della VI Domenica di Pasqua


« Non vi lascerò orfani ».


Dal vangelo secondo Giovanni . ( Gv 14, 15-21)

[15]In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: « Se mi amate, osserverete i miei comandamenti. [16]Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore perché rimanga con voi per sempre, [17]lo Spirito di verità che il mondo non può ricevere, perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché egli dimora presso di voi e sarà in voi. [18]Non vi lascerò orfani, ritornerò da voi. [19]Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. [20]In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre e voi in me e io in voi. [21]Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi mi ama. Chi mi ama sarà amato dal Padre mio e anch'io lo amerò e mi manifesterò a lui».


Parola del Signore.

« Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore ».



Riflessione.

Gesù prega il Padre perché ci dia un altro Consolatore, uno che sostituisca lui che è stato il primo nostro Consolatore: è lui che per primo il Padre ha mandato in nostra difesa, è lui che è morto per noi, giusto per gli ingiusti ed ora intercede per noi presso Dio.
L’invio e la presenza di un altro Consolatore è legato alle necessità e difficoltà che noi discepoli incontriamo oggi nella vita di tutti i giorni. Lo Spirito attesta al nostro cuore che nella prova non siamo soli, orfani, che il Padre non ci ha lasciato ma è ancora il Dio-con- noi, anzi non solo dimora presso di noi ma vive in noi.



 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page