Santuario di Romituzzo

  Il Vangelo della XIV Domenica T. O.
« Padre, tu hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti
e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli ».




Dal vangelo secondo Matteo. ( Mt 11, 25-30)


[25]In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. [26]Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te. [27]Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare.
[28]Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. [29]Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. [30]Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero».

Parola del Signore.


« Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò ».


Riflessione.

Gesù innalza un inno di lode al Padre perché nel suo meraviglioso disegno di salvezza ha scelto i piccoli come destinatari del suo amore che salva. Davanti a Dio tutti siamo piccoli ma c’è una pretesa sapienza o intelligenza che rende l’uomo inconsapevolmente, o peggio esplicitamente, non bisognoso delle cure del Padre. Dio resiste ai superbi, meglio dire, i superbi resistono a Dio, non hanno bisogno di lui perché hanno già tutto.
Gesù invita i bisognosi e promette loro ristoro, sollievo e pace profonda. Non indugiamo, andiamo, noi siamo tra quelli che oggi lui vuole risollevare.





 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page