Santuario di Romituzzo

  Il Vangelo della Domenica
nella festa del “SS Corpo e Sangue di Cristo”


« Non abbiamo che cinque pani e due pesci ».

Dal Vangelo secondo Luca. 9,11b-17

In quel tempo, Gesù prese a parlare alle folle del regno di Dio e a guarire quanti avevano bisogno di cure. Il giorno cominciava a declinare e i Dodici gli si avvicinarono dicendo: “Congeda la folla, perché vada nei villaggi e nelle campagne dintorno per alloggiare e trovar cibo, poiché qui siamo in una zona deserta”. Gesù disse loro: “Dategli voi stessi da mangiare”. Ma essi risposero: “Non abbiamo che cinque pani e due pesci, a meno che non andiamo noi a comprare viveri per tutta questa gente”. C’erano infatti circa cinquemila uomini.
Egli disse ai discepoli: “Fateli sedere per gruppi di cinquanta”. Così fecero e li invitarono a sedersi tutti quanti. Allora egli prese i cinque pani e i due pesci e, levati gli occhi al cielo, li benedisse, li spezzò e li diede ai discepoli perché li distribuissero alla folla.
Tutti mangiarono e si saziarono e delle parti loro avanzate furono portate via dodici ceste.

Parola del Signore.


« Gesù prese i cinque pani e i due pesci e, levati gli occhi al cielo, li benedisse, li spezzò e li diede ai discepoli perché li distribuissero alla folla. ».

Preghiera nel decennale del XXII CONGRESSO
EUCARISTICO NAZIONALE - Siena 2004 -

Signore Gesù Cristo che hai strettamente congiunto il mistero
della tua ineffabile presenza nel Sacramento dell'Altre
al mandato di servire i fratelli, ascolta la nostra preghiera.
Lavando i piedi agli Apostoli nella cena dell’ Eucaristia,
ci hai insegnato a dare concretezza alla fede
e a collegare l'adorazione con l'impegno quotidiano.
Abbiamo bisogno, Signore,di ritrovare la dolcezza e la pace dell'intimità con Te,
ospite discreto dei nostri tabernacoli.
Ma vogliamo anche abbattere le barriere che spesso separano ancora la pietà
dall'esperienza vissuta nella vita familiare e nella società.
Aiutaci a credere di più e ad amare di più.
Rendi eucaristica la nostra esistenza nel contesto di questi anni drammatici
e meravigliosi, all’alba del terzo millennio cristiano.
E fa’ che le nostre comunità ritrovino la gioia e la fierezza
di seguire Te come Maestro e Guida
nel cammino verso il Padre. Amen.




 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page