Santuario di Romituzzo

  IL Vangelo della Domenica XII T.O.
« Ma voi chi dite che io sia ?».



Dal vangelo secondo Luca. 9, 18-24

[18]Un giorno, mentre Gesù si trovava in un luogo appartato a pregare e i discepoli erano con lui, pose loro questa domanda: «Chi sono io secondo la gente?». [19]Essi risposero: «Per alcuni Giovanni il Battista, per altri Elia, per altri uno degli antichi profeti che è risorto». [20]Allora domandò: «Ma voi chi dite che io sia?». Pietro, prendendo la parola, rispose: «Il Cristo di Dio». [21]Egli allora ordinò loro severamente di non riferirlo a nessuno.
[22]«Il Figlio dell'uomo, disse, deve soffrire molto, essere riprovato dagli anziani, dai sommi sacerdoti e dagli scribi, esser messo a morte e risorgere il terzo giorno».
[23]Poi, a tutti, diceva: «Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. [24]Chi vorrà salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per me, la salverà.

Parola del Signore.



« Chi perderà la propria vita per me, la salverà».

Riflessione.

All’interrogativo che Gesù pone è facile dare una risposta preconfezionata, filtrata dai nostri ragionamenti e condizionamenti, rispondere correttamente non basta, si rischia di avvicinarsi alla persona di Gesù con la presunzione di chi sa già tutto. La nostra risposta coinvolge le scelte di ogni giorno.Affermare che Gesù è : «Il Cristo di Dio» significa: rinnegare se stessi, prendere ogni giorno la croce e seguirlo. Solo questa fede che ci libera dalla presunzione di essere noi il “dio” della nostra vita e si appoggia a Cristo è garanzia di salvezza: « Chi perderà la propria vita per me, la salverà».







 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page