Santuario di Romituzzo

  Il Vangelo della decima Domenica T. O.

« Non sono i sani che hanno bisogno del medico,
ma i malati ».



Dal vangelo secondo Matteo. 9, 9-13

In quel tempo, Gesù vide un uomo, seduto al banco delle imposte, chiamato Matteo, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì.
Mentre Gesù sedeva a mensa in casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e si misero a tavola con lui e con i discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Perché il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Gesù li udì e disse: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate dunque e imparate che cosa significhi: Misericordia io voglio e non sacrificio. Infatti non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».

Parola del Signore.


« Io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori ».



Coloro che si ritengono “giusti” non hanno bisogno di Dio, non hanno bisogno né di salvezza né di perdono; sono persone aride, incapaci di andare al di là della loro giustizia, meglio dire del loro sterile perbenismo. Per loro Dio è colui che premia e da lui aspettano un immediato tornaconto in successo e protezione.Guai quando non è così :“Io ti servo da tanti anni e tu non mi hai dato, non mi hai fatto o hai permesso tutto questo”. Sono i rimproveri di chi sentendosi “a posto” è in credito con Dio. I destinatari dell’amore e della Misericordia del Padre sono coloro non possono affatto confidare nelle loro opere di giustizia ma affidano la loro santità all’amore gratuito di Dio che ama e perdona. Gesù invita anche noi a essere i destinatari del vero amore del Padre.





 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page