Santuario di Romituzzo

  IL VANGELO DELLA TERZA DOMENICA DEL TEMPO D’ AVVENTO.
« Io vi battezzo con acqua; ma viene uno che è più forte di me ».



Dal vangelo secondo Luca. 3, 10-18

In quel tempo, le folle interrogavano Giovanni dicendo: «Che cosa dobbiamo fare?». Rispondeva: «Chi ha due tuniche, ne dia una a chi non ne ha; e chi ha da mangiare, faccia altrettanto». Vennero anche dei pubblicani a farsi battezzare, e gli chiesero: «Maestro, che dobbiamo fare?». Ed egli disse loro: «Non esigete nulla di più di quanto vi è stato fissato». Lo interrogavano anche alcuni soldati: «E noi che dobbiamo fare?». Rispose: «Non maltrattate e non estorcete niente a nessuno, contentatevi delle vostre paghe».
Poiché il popolo era in attesa e tutti si domandavano in cuor loro, riguardo a Giovanni, se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene uno che è più forte di me, al quale io non sono degno di sciogliere neppure il legaccio dei sandali: costui vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. Egli ha in mano il ventilabro per ripulire la sua aia e per raccogliere il frumento nel granaio; ma la pula, la brucerà con fuoco inestinguibile».
Con molte altre esortazioni annunziava al popolo la buona novella.

Parola del Signore.

« Costui vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco ».


Riflessione

La nostra conversione comincia dall’interrogativo che il vangelo di questa domenica ci propone: «Che cosa dobbiamo fare?». Il cambiamento radicale che la presenza del Salvatore viene a dare forza si concretizza in scelte quotidiane di vita. Non basta ricevere il Battesimo per essere discepoli di Gesù ma occorre essere docili allo Spirito che lui ci dona perché solo lo Spirito è il garante della nostra santità e della risposta fedele all’ alleanza che come figli di Dio dobbiamo dare con ogni nostra azione al Padre.
I
Preghiamo


Guarda, o Padre, il tuo popolo che attende con fede il Natale del Signore,
e fa’ che giunga celebrare con rinnovata esultanza il grande mistero della salvezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo tuo figlio che è Dio
e vive e regna con te nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.


 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page