Santuario di Romituzzo

  IL VANGELO DELLA DOMENICA DEL BATTESIMO DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO

« Gesù andò al Giordano da Giovanni per farsi battezzare ».

Dal vangelo secondo Matteo. 3, 13-17

In quel tempo Gesù dalla Galilea andò al Giordano da Giovanni per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Io ho bisogno di essere battezzato da te e tu vieni da me?». Ma Gesù gli disse: «Lascia fare per ora, poiché conviene che così adempiamo ogni giustizia». Allora Giovanni acconsentì. Appena battezzato, Gesù uscì dall'acqua: ed ecco, si aprirono i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venire su di lui. Ed ecco una voce dal cielo che disse: «Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto».

Parola del Signore.


«Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto».


RIFLESSIONE

Il Battesimo di Gesù non cessa di sembrarci strano, così è apparso anche a Giovanni Battista: «Io ho bisogno di essere battezzato da te e tu vieni da me?». Ma la risposta di Gesù lo tranquillizza: «Lascia fare per ora, poiché conviene che così adempiamo ogni giustizia». La “giustizia” che egli viene ad attuare ed a instaurare è quella della sua presenza messianica, il battesimo che riceve è il segno della sua investitura ufficiale, la voce del Padre proclama : «Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto».Il Battesimo consacra dunque Gesù di fronte al mondo come “Figlio” ,lui è “l’Unigenito”, per mezzo di lui anche noi riceviamo l’adozione a figli. Lo Spirito che si posa su Gesù attesta che solo lui battezza in Spirito Santo concedendo all’uomo la stesa natura divina perché tutti possiamo essere “giustificati” resi giusti della stessa santità di Dio.
Il Battesimo che abbiamo ricevuto non è rimozione di sporcizia ma è santificazione da parte dello Spirito che abita in noi. Così il Cristo adempie “ogni giustizia”.
Nel libro degli Atti degli Apostoli, Pietro afferma: «Voi conoscete ciò che è accaduto in tutta la Giudea, incominciando dalla Galilea, dopo il battesimo predicato da Giovanni; cioè come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nazaret, il quale passò beneficando e risanando tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo, perché Dio era con lui ». ( Atti 10,37-38)

PREGHIAMO
Padre onnipotente ed eterno, che dopo il battesimo nel fiume Giordano proclamasti il Cristo tuo diletto Figlio, mentre discendeva su di lui lo Spirito Santo, concedi ai tuoi figli, rinati dall’acqua e dallo Spirito, di essere interiormente rinnovati a sua immagine e di vivere sempre nel tuo amore.



 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page