Santuario di Romituzzo

  IL VANGELO DELLA TERZA DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

« Seguitemi, vi farò pescatori di uomini ».

Dal vangelo secondo Matteo. 4, 12-23

Avendo saputo che Giovanni era stato arrestato, Gesù si ritirò nella Galilea e, lasciata Nazaret, venne ad abitare a Cafarnao, presso il mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si adempisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaia: «Il paese di Zàbulon e il paese di Nèftali, sulla via del mare, al di là del Giordano, Galilea delle genti; il popolo immerso nelle tenebre ha visto una grande luce; su quelli che dimoravano in terra e ombra di morte
una luce si è levata».
Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino».
Mentre camminava lungo il mare di Galilea vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano la rete in mare, poiché erano pescatori.
E disse loro: «Seguitemi, vi farò pescatori di uomini». Ed essi subito, lasciate le reti, lo seguirono. Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo di Zebedèo e Giovanni suo fratello, che nella barca insieme con Zebedèo, loro padre, riassettavano le reti; e li chiamò. Ed essi subito, lasciata la barca e il padre, lo seguirono.
Gesù andava attorno per tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe e predicando la buona novella del regno e curando ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo.
Parola del Signore.



« Ed essi subito, lasciata la barca e il padre, lo seguirono ».

RIFLESSIONE

La celebrazione dell’Eucaristia domenicale invita la comunità dei credenti ad accogliere Cristo luce che viene ad illuminare e a vincere le tenebre che ci circondano. Ogni battezzato rimane sempre “neofita” perché illuminato dal sole che non tramonta, diffonde il suo splendore. Oggi Gesù passa ancora accanto a noi, ci chiama invitandoci a lasciare per poter essere più disponibili alla sua missione.

PREGHIAMO

O Dio, che hai fondato la tua Chiesa sulla fede degli Apostoli,
fa’ che le nostre comunità, illuminate dalla fulgore della tua parola
e unite nel vincolo del tuo amore, diventino segno di salvezza
e di speranza per tutti coloro che dalle tenebre anelano alla luce .
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio che è Dio
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen





 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page