Santuario di Romituzzo

 
IL VANGELO NELLA SOLENNITÀ
DEL CORPO E SANGUE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO



« Prendete, questo è il mio corpo ».


Dal vangelo secondo Matteo. 28,16-201

Il primo giorno degli Azzimi, quando si immolava la Pasqua, i suoi discepoli gli dissero: «Dove vuoi che andiamo a preparare perché tu possa mangiare la Pasqua?». Allora mandò due dei suoi discepoli dicendo loro: «Andate in città e vi verrà incontro un uomo con una brocca d'acqua; seguitelo e là dove entrerà dite al padrone di casa: Il Maestro dice: Dov'è la mia stanza, perché io vi possa mangiare la Pasqua con i miei discepoli? Egli vi mostrerà al piano superiore una grande sala con i tappeti, gia pronta; là preparate per noi». I discepoli andarono e, entrati in città, trovarono come aveva detto loro e prepararono per la Pasqua.
Mentre mangiavano prese il pane e, pronunziata la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: «Prendete, questo è il mio corpo». Poi prese il calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti.
E disse: «Questo è il mio sangue, il sangue dell'alleanza versato per molti.
In verità vi dico che io non berrò più del frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo nel regno di Dio».
Parola del Signore.

« Questo è il mio sangue,
il sangue dell'alleanza versato per molti ».



Ecco il pane degli angeli, pane dei pellegrini
Vero pane dei figli: non deve essere gettato,.

Con i simboli è annunziato, in Isacco dato a morte,
nell’ agnello della Pasqua, nella manna data ai padri.

Buon Pastore, vero pane, o Gesù pietà di noi:
nutrici difendici, portaci ai beni eterni nella terra dei viventi .

Tu che tutto sai e puoi, che ci nutri sulla terra,
conduci tutti noi alla tavola del cielo, nella gloria dei tuoi santi.

Preghiamo

Signore Gesù Cristo, che nel Santissimo sacramento dell’ Eucaristia
ci hai lasciato il memoriale della tua Pasqua,
fa’ che adoriamo con viva fede
il santo mistero del tuo corpo e del tuo sangue,
per sentire in noi i benefici della redenzione.
Tu sei Dio, e vivi e regni con Dio Padre te,
nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen. .




 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page