Santuario di Romituzzo

 
IL VANGELO DELLA SECONDA DOMENICA D’ AVVENTO.

« Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri ».

Dal vangelo secondo Matteo. 3, 1-12

In quei giorni venne Giovanni il Battista e predicava nel deserto della Giudea dicendo: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino!». Egli infatti è colui del quale aveva parlato il profeta Isaia quando disse:
Voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri!
Giovanni, portava un vestito di peli di cammello e una cintura di pelle attorno ai fianchi; il suo cibo erano cavallette e miele selvatico. Allora Gerusalemme, tutta la Giudea e tutta la zona lungo il Giordano accorrevano a lui e si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. Vedendo molti farisei e sadducei venire al suo battesimo, disse loro: «Razza di vipere! Chi vi ha fatto credere di poter sfuggire all’ira imminente? Fate dunque un frutto degno della conversione, 9e non crediate di poter dire dentro di voi: “Abbiamo Abramo per padre!”. Perché io vi dico che da queste pietre Dio può
suscitare figli ad Abramo. Già la scure è posta alla radice degli alberi; perciò ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco. Io vi battezzo nell’acqua per la conversione; ma colui che viene dopo di me è più forte di me e io non sono degno di portargli i sandali; egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco. Tiene in mano la pala e pulirà la sua aia e raccoglierà il suo frumento nel granaio, ma brucerà la paglia con un fuoco inestinguibile».


Parola del Signore.

« Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino ».

Riflessione

La voce che grida nel deserto risuonerà sino alla fine dei tempi, perché il lavoro della conversione non è mai finito. La Chiesa invita tutti i suoi figli a mettersi in atteggiamento costante di conversione. Il grido profetico di Giovanni Battista non deve cadere nel deserto sterile delle nostre iniziative o dei nostri blandi propositi per essere migliori. Non basta avere Abramo per padre, essere battezzati e appartenere solo di numero al popolo cristiano, la fede e l’adesione a Cristo fatta nel battesimo esige frutti di vara conversione. La nostra fragilità è sostenuta dal dono dello Spirito che il Messia elargirà senza misura, venendo tra noi. Siamo disponibili al cambiamento e a questa piena trasformazione, la conversione è un rinnovamento profondo, una rinascita, perché lo Spirito del Signore ci genera alla vita di Dio. Per essere cristiani veri, non basta sforzarsi di essere migliori, ma è necessario assecondare la voce dello Spirito Santo che ci aiuta a vivere della santità di colui che invochiamo come Padre nostro che è nei cieli.

Preghiamo

O Dio grande e misericordioso,
fa’ che il nostro impegno nel mondo
non ci ostacoli nel cammino verso il tuo Figlio,
ma la sapienza che viene dal cielo ci guidi alla comunione con il Cristo nostro salvatore.
Egli è Dio e vive e regna con te nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.



 

<< Pagina Iniziale
Il Santuario La Storia Le Immagini Il Giornalino Le Attivita' Torna alla pagina iniziale del sito E-mail: info@romituzzo.it Il materiale pubblicato e' coperto da copyright. In costruzione
Sito internet realizzato da TNX sas
Torna alla Home Page